I Rebreather

Specialty Gear

Descrizione

I rebreather riutilizzano il gas che espiri: ne riciclano la parte buona e la ricostituiscono in modo tu lo possa respirare nuovamente. Ciò significa che la scorta di gas contenuto in un contenitore compatto è nettamente superiore a quella che porti nella tradizionale bombola per immersioni con circuito aperto. È un vantaggio enorme, che ti consente immersioni ben più prolungate. Un altro beneficio è la silenziosità. Sono i fotografi subacquei a prediligerlo particolarmente, perché possono avvicinarsi a creature acquatiche che, altrimenti, fuggirebbero a causa dal rumore delle bolle. Inoltre, poiché respiri gas che viene riscaldato da te stesso e dal processo di riciclo, immergerti con il rebreather ti mantiene più caldo - un bonus in acqua fredda.

Per introdurre i subacquei alle immersioni ricreative con rebreather, nei corsi PADI Rebreather e Advanced Rebreather Diver si utilizzano unità di tipo R. Queste sono controllate elettronicamente e i loro sistemi essenziali sono ridondanti, cosa che facilita l’addestramento e l'utilizzo.

Ai subacquei tecnici, i corsi corsi Tec CCR insegnano ad utilizzare i CCR di tipo T, oltre i limiti ricreativi. La cosa ti interessa? Visita il tuo PADI Dive Center / Resort.

Tipi di rebreather
  • I rebreather a circuito chiuso (CCR) riciclano tutto il gas che espiri: durante la risalita, per rilasciare il gas in espansione, sfuggono solo poche bolle. I CCR richiedono due tipi di gas: un diluente (di solito aria) e ossigeno al 100 per cento.
  • I rebreather semi-chiusi (SCR) riciclano parte del gas che espiri. Alcune bolle, in piccole quantità e lontano dal viso, escono in continuazione o in piccole scariche. Gli SCR necessitano di una sola scorta di gas - aria arricchita nitrox - tipicamente EANx 36 o più.

Caratteristiche Standard

  • Sacco polmone – Una sacca che si espande quando espiri e si contrae quando inspiri.
  • Valvole - Dirigono la circolazione del gas in una direzione attraverso il circuito di respirazione, così che l’aria espirata passi attraverso un filtro chimico che rimuove l’eccesso di CO2.
  • Boccaglio - Si chiude, ed è anche connesso alla valvola di sicurezza (BOV), che consiste in un secondo stadio di un erogatore a circuito aperto, assicurato alla bombola che contiene gas respirabile in caso di emergenza.
  • Scorta di gas - Alimenta il flusso di gas per ricostituire l’ossigeno che consumi e per aumentare, secondo necessità, il volume del sacco polmone.
  • Sensore dell’ossigeno - Un modulo elettronico attraverso il quale passa il gas dopo essere stato chimicamente filtrato.

I rebreather di tipo R, particolarmente adatti alle immersioni ricreative e no stop, presentano inoltre queste caratteristiche:

  • Utilizzano filtri per l’aria preconfezionati - non devi mescolare sostanze chimiche.
  • Mancasse il filtro, non funzionano o ti avvertono.
  • Forniscono avvisi elettronici per il controllo preimmersione.
  • Forniscono un controllo automatico del “set point”.
  • Stimano la durata del filtro del gas.
  • Hanno sistemi di allarme in caso che la scorta d’aria sia bassa o chiusa, le batterie si stiano scaricando, ci sia un livello PO2 alto o basso, ecc.
  • Comprende, nei sistemi elettronici, una “scatola nera”.
  • Hanno un sistema di allarmi facilmente visibili durante l’immersione.

Come Scegliere

Scegliere il rebreather giusto è importante, perché è un investimento notevole e, probabilmente, l’attrezzatura più sofisticata che possiederai come subacqueo. I rebreather che troverai presso un PADI Dive Center / Resort sono tutti ottimi prodotti e, poiché la loro tecnologia cambia velocemente, continuano a migliorare.

I corsi PADI Rebreather e Advanced Rebreather Diver, così come i corsi Tec CCR, ti qualificano ad immergerti con il modello di rebreather che usi durante l'addestramento. Puoi qualificarti all’uso di modelli diversi iscrivendoti al programma PADI Rebreather Qualification. Pertanto, quando scegli la tua unità, è fondamentale che tu consideri il rebreather che usi (hai usato) durante l’addestramento o quello che ti serve per poterti iscrivere ad uno specifico programma di qualificazione.

Chiedi aiuto al tuo PADI Rebreather Instructor, valuta ciò di cui hai bisogno per il tipo di immersioni che farai (ricreative o tecniche), e assicurati che, quando necessario, la tua unità possa essere mantenuta facilmente e convenientemente.

Manutenzione

Il primo passo, prima di immergerti con il tuo rebreather, è di leggere bene le istruzioni del produttore e averle sempre a disposizione come riferimento. La preparazione e le procedure post-immersione possono differire tra i diversi modelli. Durante l’addestramento, praticherai la preparazione del tuo rebreather facendo riferimento alle istruzioni del produttore, ma dovresti averle a disposizione ogni volta che ti immergi, in caso avessi bisogno di controllare qualcosa.

La manutenzione dei rebreather deve essere fatta da un tecnico autorizzato, di solito annualmente, ma fai sempre riferimento alle istruzioni del produttore. Assicurati registrare e conservare tutti gli interventi di riparazione e manutenzione del tuo rebreather.

Maggiori Attrezzatura